Diario di una wags..Part XIII: la disfida di Barletta

Con la Mongini ci abbiamo preso gusto e visto che in questo girone è tutto vicino abbiamo pensato bene di farci la trasferta a Barletta, passando però prima per..Trani!
Bellissima, peccato scoprirla solo adesso!
Un paesino di mare dove trovi tutto. Spiagge incantevoli, ristoranti top, viste mozzafiato, verdi parchi e negozi favolosi.
Abbiamo alloggiato in un bed&breakfast aperto da un paio di mesi circa, su via Ognissanti, si chiama Tabula Maris, gestito da una ragazza carinissima.
La nostra camera, la n.3, era la migliore.

In giro il pomeriggio del venerdì e poi il sabato mattina a scoprire tutti gli angoli di Trani e a rosicare per non aver portato un bikini…

A pranzo abbiamo deciso di andare nel pluripremiato Corte in fiore, per la gioia del mio palato ho preso l’antipasto di crudi (e anche di pesce cotto dopo) di cui loro sono specialisti, pesce fresco e buonissimo.


E dopo pranzo ci siamo messe in marcia per Barletta, constatando che però non c’era poi così tanto da vedere, o perlomeno non quanto a Trani, o forse non eravamo semplicemente “pratiche” del posto, abbiamo camminato come disgraziate, abbiamo oziato su una panchina al sole…anzi non su una ma su ogni panchina di ogni parco, spulciato ogni angolo di vetrina dei vari negozi, passato in rassegna due o tre bar e poi finalmente è giunta l’ora della partita… e anche se abbiamo dovuto fare 20 giri dello stadio, perchè l’organizzazione -o perlomeno le inicazioni- non è evidentemente il loro forte…abbiamo (hanno) vinto!
Ci siamo proclamate da sole mascotte della stagione 2014/2015, visto e considerato che su 5 trasferte 3 sono state vinte e 2 pareggiate e guarda caso noi eravamo alle 3 vinte.

E poi stanche, ma vittoriose, ce ne siamo tornate a casa!!!
IMG_6926Scarpe: Golden Goose
Jeans: J-brand
Canotta: American Vintage
Felpa: Golden Goose

Rispondi