Archivio mensile:marzo 2014

Ryan Gosling: copia il suo stile

Nato da genitori mormoni nell’ Ontario, inizia la sua carriera nel Mickey Mouse Club da giovanissimo, per poi spopolare sul grande schermo come attore di nota bravura e come regista nella sua prima pellicola How to Catch a Monster.

Inserisco questo articolo nella rubrica maschile, non per venerare la sua bellezza (secondo me non è poi così bello…è un tipo diciamo), bensì per suggerire il suo stile.

Calciatori più pagati al mondo: TOP10

Alla 10° posizione troviamo Franck Ribery, attualmente giocatore del Bayern Monaco, guadagna 16,5 milioni di euro.

Al 9° posto c’è Eden Hazard del Chelsea, il belga guadagna 16,8 milioni di euro.

All’ 8° invece Thiago Silva del PSG con i suoi 17 milioni di euro all’ anno.


La 7° posizione è occupata dall’ argentino Sergio “Kun” Aguero, che prende dal Manchester City 19,7 milioni di euro all’ anno.

Al 6° posto troviamo Radamel Falcao pagato dal Monaco ben 21,2 milioni di euro annui.

A metà classifica troviamo il prepotente Zlatan Ibrahimovic con 23,5 milioni di euro.

4° posizione per il veterano del Manchester United Wayne Rooney con 24 milioni i euro.

Nel podio: 3° posizione per il brasiliano Neymar: 17 milioni nel Barça più 14 milioni di contratti pubblicitari, perciò si porta a casa 29 milioni di euro all’ anno.


Il 2° posto accoglie Cristiano Ronaldo, guadagna ben 39,5 milioni di euro tra Real Madrid e contratti pubblicitari ed è secondo solo per adesso, perchè con il rinnovo al Real Madrid potrebbe sorpassare l’ attuale primo in classifica.

Ed ecco a voi il 1° classificato, il calciatore più pagato al mondo: Lionel Messi. Il numero 10 del Barcellona sbaraglia la concorrenza con QUARANTUNO MILIONI DI EURO ANNUI.


Quindi caro Lionel….me lo paghi il mutuo della casa? Mancherebbe esattamente ciò che tu prendi in un giorno!

Te lo pido en espanol tambien: me podes pagar lo que me falta para que la casa que compre sea mia y no del banco? te lo pido por favor 😉 .

A presto con la classifica dei giocatori più pagati d’ Italia.

Francesca Galeotti, Miss SD Bikini Milano Marittima

Ciao a tutti!
Oggi intervista alla bella Francesca Galeotti. Il 13 Marzo alla finale di Miss Sunshine Daughters a I Gigli si è aggiudicata il terzo posto con la fascia di Miss Sunshine Daughters Bikini Milano Marittima.E’ stata premiata da Lorenza Fedolfi (detta Lolla 🙂 ) e ha vinto il bellissimo costume firmato Bikini Milano Marittima e una T-shirt Tu&Io di Andrea Carlo Perotto.

_MG_6367

-Ciao Fra! So che hai 21 anni, sei nata il 29 dicembre a Firenze… Raccontaci qualcosa di te!
-Ciao Vero! Si sono proprio una fiorentina doc 😉 . Ho frequentato l’istituto odontotecnico e dopo la maturità ho deciso di smettere di studiare e iniziare a lavorare come modella.
-Hai in programma di partecipare a qualche altro concorso di bellezza?
-Si, mi piacerebbe rifare Miss Italia perchè dopo la prima esperienza positiva del 2010 voglio riprovarci ancora!
-Miss Italia è Miss Italia… E’ giusto provarlo e se non si è soddisfatte riprovarlo ancora! Io e te ci siamo conosciute proprio lì, nel 2011!
-Si alla finale regionale di Miss Sportiva Toscana, dove tu vinsi il titolo!
-Oltre a Miss Italia cosa farai questa estate?
-Non so ancora bene perchè dipende daquanto tempo mi porterà via il lavoro… Ma una settimana al caldo non me la leverà nessuno!
-Fai bene! Qual è il tuo sogno nel cassetto?-Il mio sogno nel cassetto è quello di sfilare sulle più grandi passerelle del mondo come Parigi, New York e Milano. Quando la mia carriera finirà sogno comunque di continuare nell’ambiente della moda in qualche show room o magari aprire un’agenzia di moda, chi lo sa! Io sono un capricorno, quindi sono molto determinata… Quando dico una cosa la faccio!
-Diciamo che questo è un pò il sogno di tutte le ragazze che lavorano nel settore moda (lo dico perchè è anche il mio… e soprattutto sono capricorno anch’io! 😉 ) , speriamo di riuscire a raggiungerlo allora!
-Si speriamo!
-Come ti vedi tra dieci anni?
-Come mi vedo tra dieci anni… La solita testona di adesso che proverà a prendersi dalla vita quello che vuole! Il mio motto è: “La vità è una battaglia, affrontala!”
-Brava, bellissime parole! Cosa ne pensi del nostro blog?
-Penso che sia una cosa eccezionale… Incredibile come tre ragazze stupende gestiscano un blog unico, soprattutto con moltissime informazioni e consigli… Insomma: utilissimo! Quindi: continuate così!
-Grazie mille Fra, continua così anche te!
-Grazie a voi!!!

_MG_6366      _MG_6221

V.

Abiti per le vostre cerimonie

Stamani una mia amica mi ha chiesto un consiglio su un abito da potersi mettere per una determinata cerimonia.
Un’altra mia amica poche settimane fa mi ha chiesto lo stesso consiglio.
Io stessa ho due matrimoni a cui presenziare in estate.
Guardiamo allora insieme qualche proposta.
Di solito cerco su Asos http://www.asos.com/it/, infatti sono andata a vedere proprio lì e vediamo cosa ci propone sotto i 150 euro:

Vi porto poi su un altro sito, dove io ho preso il mio abito per la mia festa di matrimonio in Argentina:
http://www.okmi.it/


Questi erano alcuni esempi e qui al seguente link troverete quello scelto da me:
http://www.sunshinedaughters.it/diario-di-una-wags-di-serie-b-parte-vii-il-matrimonio-argentino/

Ora sta a voi dare uno sguardo e scegliere l’abito che vi calza a pennello!
M.E.

Cose da insegnare a mia figlia (se mai ne avrò una). Parte I.

Cose da insegnare a mia figlia (se mai ne avrò una). Parte I.

Caro amore di mamma, ricorda sempre: “Think Pink. Think Positive.” Il nero è elegante e snellisce, ma la gioia del rosa e una nuvola di brillantini non sarà mai abbastanza.

Non credere a chi dice che possiedi troppe scarpe, un paio in più non ha mai ucciso nessuno. Però, se vuoi farmi felice, evita le ballerine. Non “slanciano” e se proprio mi dovessi immaginare l’Inferno sarebbe pieno di quelle.

“Un uomo ottimo sulla carta è un uomo con ottime credenziali. Che in genere si lascia per uno più sexy, con la moto e senza conto in banca.” Questo ce lo ha insegnato zia Carrie Bradshaw, fanne tesoro.

Lascia perdere le torte. Con il guacamole e un vestito rosso conquisterai il mondo.

Ci saranno molte giornate in cui sarai triste, tutto ti sembrerà grigio e non saprai dove sbattere la testa. Ecco, in giornate come quelle, un carboidrato può davvero salvarti la vita.

Evita le selfie in bagno. A meno che tu non sia Kate Moss con una ecopelliccia.

Evita i gambaletti, soprattutto evita l’accoppiata gambaletto/ballerine (ma di questo ne abbiamo già parlato sopra).

Corri, balla e canta a squarciagola con le amiche. Ogni lasciata è persa e i ricordi sono le cose più belle che potrai possedere.

Che dire, per tutto il resto c’è la tua mamma!

G.

Martina Comparini, Miss SD Tu&Io

Oggi vi presentiamo la bella Martina Comparini, Miss Sunshine Daughters Tu&Io (marchio di Andrea Carlo Perotto). E’ stata premiata dal direttore di Coin a I Gigli e ha vinto il costume Bikini Milano Marittima e la t-shirt Tu&Io.

_MG_6345

-Ciao Martina! Di dove sei e quanti anni hai?
-Ciao Veronica! Ho 18 anni, sono nata a Firenze ma abito a Sesto Fiorentino.
-Cosa studi?
-Frequento il quinto anno dell’istituto alberghiero e dopo mi piacerebbe andare all’università e studiare per diventare dietista.
-La moda ti piace?
-Si la moda mi piace infatti vorrei continuare anche in questo campo magari come fotomodella.
-Cosa fai nel tempo libero?
-Mi piace andare in palestra.
-Che programmi hai per quest’estate?
-Credo che andrò a Barcellona per il viaggio di maturità!
-Divertiti e in bocca al lupo per tutto!
-Crepi! Grazie Veronica.

_MG_6270  _MG_6251

V.

Melissa Luciani, Miss SD Instagram

Oggi vi parliamo di Melissa Luciani, Miss Sunshine Daughters Instagram.
E’ stata premiata a I Gigli di Prato dal fotografo Vincenzo Niola e ha vinto la maglia firmata Verynice.
_MG_6472

-Ciao Melissa! Iniziamo e parlaci di te…
-Ciao Veronica, ho 19 anni, sono di Livorno, frequento IIS Vespucci-Colombo indirizzo turistico e trascorro il tempo libero a cavallo che è lamia più grande passione.
-Cosa vorresti fare finiti gli studi?
-Dopo la scuola vorrei lavorare in un negozio come commessa, diventare istruttrice di equitazione e continuare a sfilare.
-Qual è il tuo sogno nel cassetto?
-Il mio sogno nel cassetto è diventare hostess di volo.
-Hai in programma altri concorsi di bellezza?
-Si, vorrei partecipare a Miss Blumare perchè è un concorso nazionale importante e una bella esperienza da fare.
-Cosa farai quest’estate?
-Quest’estate come sempre andrò al mare e trascorrerò le serate in compagnia di amici…
-Viaggio di maturità?
-Io e le mie amiche stiamo progettando di andare a Los Angeles…
-Beata te! Cosa ne pensi del nostro blog?
-Penso che sia molto carino e ben fatto, tratta di molti argomenti, soprattutto di moda e di esperienze di tre ragazze molto simpatiche. E’ molto piacevole da leggere e seguire!
-Grazie!!! Ultima domanda… Come ti vedi tra dieci anni?
-Tra dieci anni mi vedo sempre nel mondo della moda e dello spettacolo ma sempre accanto ai cavalli!
-In bocca al lupo per tutto allora!
-Crepi il lupo!

_MG_6169 _MG_6334

V.

Ionela Raluca, Miss SD Arte&Moda

Oggi parliamo di Ionela Raluca, sesta classificata a Miss Sunshine Daughters con la fascia di Miss SD Arte&Moda.
E’ stata premiata dalla giovane e bella regista Maristella Luchetti e ha vinto il costume di Bikini Milano Marittima.

_MG_6322  _MG_6325

-Ciao Ionela! Parlami di te…
-Ciao Veronica! Ho 19 anni, sono nata in Romania, a Targoviste, ma vivo in Italia da otto anni. Frequento l’istituto tecnico sperimentale Pacini di Pistoia, indirizzo biologico. Nel tempo libero amo suonare il pianoforte e ballare… Qualsiasi tipo di musica mi tira su il morale!
-Cosa vorresti fare dopo il liceo?
-Dopo il liceo vorrei iscrivermi all’università di chimica.
-Qual è il tuo sogno nel cassetto?
-Il mio sogno nel cassetto è poter viaggiare in tutto il mondo.
-Ti piacerebbe continuare nel mondo della moda o è solo un hobby?
-Si mi piacerebbe continuare  perchè è un lavoro che faccio con molto piacere. Mi piacciono anche i concorsi di bellezza infatti qualsiasi concorso attira la mia attenzione in quanto è un’opportunità per mettersi in gioco e provare a vincere divertendosi e conoscendo nuove persone.
-Quali sono i tuoi programmi per quest’estate?
-Appena finito l’esame di maturità la prima cosa che farò sarà salire in macchina e andare in Sardegna.
-Fai molto bene, amo la Sardegna! In bocca al lupo per tutto.
-Crepi, grazie!

_MG_6327

Changecase Pics

Ecco a voi le foto con le nostre Changecase.
Abbiamo ricevuto le case trasparenti e poi le cover intercambiabili: due scelte tra la vastissima gamma proposta da Changecase e una personalizzata con una nostra foto.
Grazie ancora a Giulia e ai suoi aiutanti. 🙂

Maria Elena e Veronica per il fotografo Vincenzo Niola (hair stylist: Palmira e Jessica Cascino di “Moda Capelli” ad Avenza (MS) ):

I selfie di Giada:

Denise Caricati, Miss SD A&M/Instagram

Oggi iniziamo a presentarvi le vincitrici di questa edizione di Miss Sunshine Daughters con una breve intervista. Ecco a voi Denise Caricati!

_MG_6472

Denise Caricati, Miss Sunshine Daughters A&M/Instagram, si aggiudica la fascia grazie alla votazione instagram, premiata da me, Veronica e vince la pochette di ValeGeno.

_MG_6404

-Ciao Denise! Innanzitutto quanti anni hai?
-Ciao Veronica! Ho 20 anni e sono di Grosseto.
-Cosa fai nella vita?
-Ho studiato al liceo linguistico e ora lavoro in un negozio di abbigliamento. La moda mi è sempre piaciuta infatti mi piacerebbe aprire in futuro un negozio tutto mio.
-Quindi il tuo sogno nel cassetto è gestire un negozio tutto tuo?
-Non solo, mi piacerebbe anche fare la fotomodella per il viso…Insomma da catalogo!
-Quali sono i tuoi progetti estivi?
-Quest’estate se tutto va bene andrò a Madrid col mio fidanzato.
-Cosa ne pensi del nostro blog “Sunshine Daughters”?
-Il blog delle Sunshine Daughters mi piace molto perchè non è il solito blog di moda ma si parla di tutto. Siete delle ragazze meravigliose e la maggior parte delle volte quando raccontate dei vostri episodi, capisco che siete semplici e riesco anche a immedesimarmi. Anche se siete delle modelle e fashion blogger non siete irraggiungibili, anzi con questo concorso ci date la possibilità di entrare nel vostro mondo e anche di conoscervi di persona!
-Grazie per le belle parole Denise! Come ti vedi tra dieci anni?
-Tra dieci anni mi vedo con un negozio tutto mio, sposata con il mio attuale fidanzato e con magari un figlio.
-Hai delle bellissime ambizioni, ti auguro il meglio!

_MG_6395 _MG_6402

V.

SANTORPE SDGIVEAWAY

SANDiamo inizio oggi a un giveaway esclusivo per i nostri amici di facebook.
queste le regole:
1) seguire la pagina del brand SANTORPE https://www.facebook.com/santorpe?ref=ts&fref=ts
2) seguire la pagina del blog Sunshine Daughters https://www.facebook.com/pages/Sunshine-Daughters/496189520419875?fref=ts
3) commentare sotto l’articolo che state leggendo lasciando la vostra email.
4) postare pubblicamente il link dell’articolo nella vostra bacheca di facebook e taggare 3 amiche invitandole a partecipare

In base all’ordine cronologico dei commenti vi verranno assegnati entro il giorno 8 aprile dei numeri dai quali uscirà il nome della vincitrice, tramite estrazione random.org (la sera dell’8 aprile).

Mi raccomando: seguite ogni punto senza tralasciare nulla, altrimenti non vi possiamo considerare tra le partecipanti.

Per scoprire di più su Santorpe cliccate qui: http://www.sunshinedaughters.it/santorpe/

Santorpe

SAN
Per partecipare al giveaway clicca qui: http://www.sunshinedaughters.it/santorpe-sdgiveaway/


SAN TORPE è un marchio di accessori unisex fondato in Toscana, con il designer Dimitris Zoz e l’architetto Maria Christoforou come CreativeDirectors , che perseguono il sogno di rivendicare l’identità italiana di Saint Tropez.

La leggenda narra infatti che San Torpeo, cortigiano sotto Nerone fu assassinato per la sua fede. I suoi resti furono collocati su una barca sulle sponde di Pisa che dopo una lunga deriva fu ritrovata sulle sponde di quella che oggi è la meta principale della Costa Azzurra.

In suo onore i pescatori nominarono la piccola cittadina, oggi conosciuta come Saint Tropez.

SAN TORPE offre uno stile pop-glamour caratterizzata da un’identità di lusso ma allo stesso tempo accessibile. La versatilità dello stile si rivolge quindi ad un pubblico non comune, ma bensì attento ai particolari e a quei dettagli che in tutte le circostanze possono fare la differenza.

Contatti:

Piazza della Signoria, 3 – 50122 Firenze

www.santorpe.com – press@santorpe.com
santorpe_signature

Sunshine Sons

Ciao a tutti!
Siamo sempre noi, ma nella rubrica tutta al maschile.
Di cosa parleremo?
Ovviamente di moda, ma anche di alimentazione, sport, ecc..
Non saremo solo noi a farlo ma dei nostri collaboratori, fissi o occasionali, anonimi o non, ma Uomini.
Così ci avvicineremo un pò di più al mondo dei maschietti e a tutte le sue sfaccettature.
Stay Tuned!

Diario di una wags..di Serie B! Part IX l’infortunio.

Non tocca a tutte sopportare questo.
Dico “sopportare” perchè rompersi un crociato (o qualsiasi altra cosa che lo porti lontano dal campo di gioco) per un calciatore è come fosse la fine del mondo.
Stavo guardando la partita (e sorvoliamo quella giornata e le persone con cui ero) e ho visto un movimento del ginocchio di Luis strano, l’ho visto a terra e un’altra ragazza, fidanzata con uno che di rotture di crociati, menischi, ecc ne sa qualcosa, mi prende per mano e mi stringe. Siccome lei ne ha visti di movimenti brutti ho subito capito che aveva riconosciuto ciò che era appena successo, allora ho iniziato a tremare e piangere.
Poi lo vedo rientrare in campo e fare un ultimo quarto d’ora col ginocchio fasciato, 15 minuti di fuoco dove, se non fosse stato per un miracolo del portiere della squadra avversaria, stava anche per segnare.
Mi tranquillizzo, con qualcosa di rotto non avrebbe mai potuto fare ciò che aveva appena fatto.
Invece no.
Torna a casa con un ginocchio gonfio e dolorante, ma camminava senza supporto alcuno.
Il giorno dopo era domenica, al risveglio la parte era ancora più gonfia e calda.
Il lunedì la risonanza.
Le lacrime.
Le imprecazioni.
Il campionato era appena cominciato e per lui era iniziato alla grande.
Era appena la terza giornata.
Allora è iniziato il “calvario”..non potersi allenare, veder la squadra perdere e non poter far nulla dal letto dell’ albergo o dalla palestra di Villa Stuart.
Il senso di impotenza suo e di conseguenza mio perchè pur di far coraggio e dare amore non puoi fare nè dire nulla in certe circostanze.
Il giorno dell’ operazione c’era ansia nell’aria, paura, timore che non andasse bene.
E’ stato operato la sera dal Professor Mariani a Villa Stuart, un genio in ciò che fa.
Quando è tornato in camera e si risvegliava dall’ anestesia continuava a dire “amore mio, ci sei? ti amo tanto”, in quel momento mi sono sentita indispensabile per mio marito.
Non ho dormito per notti, finchè non gli sono finiti i dolori.
Il giorno era rimbambita e mi si chiudevano gli occhi sui libri, ma non importava.
In quel momento era importante per lui che fossi forte e allegra.§
Così è stato.
Sono sicura che per Luis, pur essendo un periodo disastroso per la sua carriera, è stata una bella esperienza di vita.
Un crociato non era più la fine del mondo.
La sua rottura ha portato a una crescita professionale, ha avuto una forza di volontà invidiabile, grazia alla quale dopo una settimana già camminava senza tutore e la sua circonferenza della coscia sinistra era inferiore di appena un cm rispetto alla destra, dopo 26 giorni dall’operazione già correva sul campo e dopo nemmeno tre mesi era pronto per allenarsi con la squadra.
La cornice di Roma lo ha aiutato a non abbattersi mentalmente.
Il suo procuratore, l’ avvocato Andrea Pasini, ci ha fatto da fratello maggiore e Cicerone nelle ottobrate romane.
I nostri amici del negozio 104pandemonium ci hanno sempre fatto sentire come a casa.
I suoi fisioterapisti Roberto Rossi e Valerio Venditti sono stati grandiosi dentro e fuori Villa Stuart (Valerio e la moglie Lilia sono diventati nostri grandi amici).
Il suo compagno di squadra Fabio Sciacca e la fidanzata Stefania sono stati nostri “comoagni di viaggio” in quanto anche lui infortunato e operato da Mariani.
Il personale del Grand Hotel Tiberio in via Lattanzio è stato impeccabile e gentilissimo, non mi sembrava nemmeno di stare in un hotel!
Roma mi manca.
Ci manca.
A dicembre siamo rientrati a Terni, con vari equilibri cambiati.
Vari gruppi formatisi, il sentore che sarebbe cambiato l’ allenatore (e così è stato), ma che importa..noi insieme siamo la forza, qualsiasi cosa succeda intorno a noi la supereremo.
Spero che Luis prima o poi sia premiato dalla vita e dal lavoro per la precisione, professionalità e dedizione che ci mette.
Non lo dico solo perchè è mio marito, ma è oggettivamente così.
Ringrazio le persone che quando non c’eravamo mi sono rimaste accanto comunque anche da lontano.
Sono anche contenta invece di vedere chi sono stati amici di convenienza, così da poter fare una bella scrematura.

Il gol alla seconda giornata e la dedica per me:
https://www.youtube.com/watch?v=hJ8FMQs7Sd0

Sala stampa:
https://www.youtube.com/watch?v=N8ToYE5KYgA