Archivio mensile:febbraio 2014

Passeggiata a Forte dei Marmi

Non vedevo l’ora di prendermi una mini pausa dopo i mesi di studio… Non vedevo l’ora di uscire fare una bella passeggiata e portare al mare la mia cagnolina… Ma ovviamente quando decido di fare queste cose inizia a piovere! Ormai non mi arrabbio nemmeno più, la prendo con filosofia ed esco lo stesso.
Questa mattina, per esempio, sono andata con mia mamma al famoso mercato di Forte dei Marmi. Adoro andarci soprattutto d’estate: ci svegliamo presto, andiamo al nostro bar preferito a fare una bella colazione sotto il sole splendente e poi iniziamo i nostri acquisti.
Oggi è il 26 febbraio, colazione l’abbiamo fatta al coperto, mezze bagnate e in compagnia di un ombrellino rotto… Ma cosa ce ne importa? Io ero felice lo stesso. Il Forte mi mette sempre di buon umore, è un “gioiellino”… Mi piace sempre vedere le vetrine di quei bellissimi negozi… anche se poi magari non compro niente 🙂

Outfit di oggi:
Vestitino Tezenis
Maglioncino Zara
Calze nere Calzedonia 40 den
Scarpe Saint Laurent
Giubbotto Woolrich
Borsa Givenchy

<3
V.

WHITEON!

Cosa è?
Un Brand nuovo.
Un’ idea originale.
Un must have da avere nell’ armadio.
Un jeans vintage personalizzato.
Un buon Levi’ s 501 non deve mancare a nessuno.

wwwwwwwwwBen presto il nostro nuovo shooting con questi splendidi shorts, per ora ve li facciamo vedere alcuni perchè vi possiate fare un’idea della meraviglia che sono!!!

Per poterli acquistare cliccate sul seguente link: https://www.facebook.com/pages/Whiteon/381472471949037?fref=ts
Seguite la pagina…fantastiche novità in arrivo.

Stay tuned!

Because I’m happy!

Quelle che ognuno debba avere il sole dentro anche quando piove, che bisogna saper gioire anche della pioggia, sono tutte frasi fatte.
Certo, non è la pioggia che mi toglie il sorriso, ma cosa c’è di meglio di svegliarsi la mattina e trovare un mondo splendente di luce fuori dalla finestra!!!
Ieri era proprio una di queste giornate, allora dopo una buona colazione sono andata a Castiglione delle Pescaia a godermi un pò di calore, dopo tanti di giorni di acqua, con mio marito, mamma e Margot!



I
l Mio Outfit:

Cardigan Lungo: Paolo Pecora;
Sciarpa: Roberto Collina;
Jeans: HTC;
Calze: Alto Milano;
Scarpe: Officine Creative;
Borsa: Marc Jacobs.

Outfit Di Luis:

Giacca: 10 sei 0 otto;
Camicia: Saint Laurent;
Jeans: People;
Scarpe: Officine Creative.

Il piumino di mia mamma è: Diuvetica.

🙂

Mary Poppins: never ever just Mary! SAVING MR BANKS

Ho vergogna a piangere quando è per un film, per una canzone, per una musica.
Se sono sola ovviamente no, ma in compagnia cerco di trattenermi provocandomi un dolore simile a quello da sinusite.
Figuriamoci al cinema.
Ed ecco..ieri sera mi sono fatta indietro nascondendomi agli occhi di mio marito e asciugandomi le lacrime non appena fuoriuscivano.
Ho visto Saving Mr.Banks.
Era da tanto che lo aspettavo e non vedevo l’ora.
E’ stato sopra le aspettative: una splendida Emma Thompson, un bravissimo Tom Hanks, un grandioso Colin Farrell, un insolito Paul Giamatti, eccezionali anche Jason Schwartsman e B.J. Novak.
saving-mr-banks-la-locandina-italiana-definitiva-del-film-297668-448x600

Devo dire che per Mary Poppins ho sempre nutrito un amore spassionato, per mesi e mesi me lo sono visto ogni giorno, ero piccola, non ne avevo mai abbastanza.
Finchè mia mamma ha deciso di fulminare la video cassetta, che ormai era erosa da quante volte aveva fatto il giro da una bobina all’altra.

Sono del 1986, non mi hanno mai entusiasmato i cartoni animati, alcuni mi davano molta tristezza, tipo Dumbo o Bambi, ma Mary Poppins era un film vero e proprio con qualche animazione inserita qua e là (effettivamente solo quando vanno dentro al disegno a gessetto di Bert).

Un film di 22 anni prima mi aveva e mi ha completamente stregato.

Qualcuno di voi si era mai chiesto da dove venisse?
John Lee Hancock ce lo mostra.
La storia di questa magica tata viene da un libro di Pamela L. Travers (nel film Emma Thompson), un libro di cui per venti lunghissimi anni Walt Disney ha cercato di comprarne i diritti.

Non voglio svelarvi altro, per non togliervi il gusto di vedere il film.

Consiglio a tutti di guardare Mary Poppins prima di andare a guardarlo, ha tutto un altro sapore!
E ascoltate! ..tante frasi della Signora Travers (come lei vuole essere chiamata) sono esattamente quelle di qualche personaggio nella pellicola del ’64, vincitrice di ben 5 premi oscar.

Da circa metà film avrete bisogno di fazzolettini, fatene scorta!

Sebbene i nostri doppiatori siano i più bravi al mondo, di seguito il trailer in lingua originale:
http://www.youtube.com/watch?v=a5kYmrjongg

Qui invece un documentario della BBc:
http://www.youtube.com/watch?v=s3sqRDqVEBE

MISS SUNSHINE DAUGHTERS 2014

Ciao a tutti,

come vi ricorderete l’anno scorso è nato il concorso Miss Sunshine Daughters.
Miss Sunshine Daughters è un concoso di bellezza nato per dare un’opportunità a tutte le ragazze che vogliono entrare a far parte del mondo della moda.
Tutte noi Sunshine abbiamo iniziato il nostro percorso quando eravamo ancora bambine e da qui è nata l’iniziativa di creare un concorso pulito e onesto, in questo mondo dove spesso ci siamo trovate in situazioni più che altro deludentirispetto alla nostra ingenua aspettativa iniziale.

Abbiamo inoltre voluto mettere a disposizione della vincitrice tutti gli strumenti necessari per avviare la sua carriera come modella.
Miss Sunshine Daughters infatti verrà fotografata dal fotografo Jacopo Gennari, avrà a disposizione hair stylist e make up artist e noi Sunshine Daughters come stylist.
Tutte le partecipanti avranno l’accasione di fare un casting con l’agenzia di moda Arte e Moda, ma solo la vincitrice potrà partecipare a una sua sfilata.

Vincitrice tramite la votazione “Mi Piace” l’anno scorso è stata Francesca Paita di Carrara.521469_10151500456729133_116713923_n

Vincitrice del concorso Miss Sunshine Daughters 2013 è stata Alice Gaudenzi di Rufina.
301573_10200663292534976_819184793_n
Alice ha avuto l’opportunità di fare un servizio fotografico con lo studio 3endy di Firenze, ecco alcuni scatti:

Alice Gaudenzi Miss Sunshine Daughters

Alice Gaudenzi Miss Sunshine Daughters

Alice Gaudenzi Miss Sunshine Daughters

Alice Gaudenzi Miss Sunshine Daughters

Alice Gaudenzi Miss Sunshine Daughters

Alice Gaudenzi Miss Sunshine Daughters

Quest’anno come l’anno scorso le modalità del concorso sono le seguenti:
1. Manda una foto a 4sunshinedaughters@gmail.com
2. Metti mi piace a questa pagina
3. Dopo che la Pubblichiamo, FATTI VOTARE!
Regole per votare: I votanti devono prima mettere mi piace alla pagina e poi alla foto da noi pubblicata, solo così il voto sarà valido.
Le ragazze che entro il 10 marzo otterranno più likes potranno continuare il concorso presso il centro commerciale “I Gigli” di Prato il 13 marzo, dove una giuria di esperti proclamerà Miss Sunshine Daughters 2014.
Siete pronte?
Premi in palio:
servizio fotografico col fotografo Jacopo Gennari, t-shirt Tu&Io/numerododici, braccialetti Desiru, casting con l’agenzia di moda Arte e Moda.

In bocca al lupo a tutte!

Miss Sunshine Daughters è un concorso di bellezza, nato per dare un’ opportunità a tutte le ragazze che vogliono entrare a far parte del mondo delle moda.
Tutte noi Sunshine Daughters abbiamo iniziato il nostro percorso in questo settore quandoeravamo ancora delle bambine, da qui è nata l’iniziativa di un concorso pulito e onesto in questo mondo dove spesso ci siamo trovate in situazioni più che altro deludenti rispetto nostra ingenua aspettativa iniziale.

Essendo “pioniere” in questo campo abbiamo voluto mettere a disposizione della vincitrice tutti gli strumenti necessari per avviare la sua carriera come modella.
Miss Sunshine Daughters verrà fotografata dai giovani talenti di 3endy (www.3endy.net), avrà a disposizione una MUA ( Make up artist) e noi Sunshine Daughters come stylist.
In seguito parteciperà a una sfilata con modelle professioniste organizzata dall’agenzia Arte e Moda di Massa che si prenderà cura della sua immagine.

– See more at: http://www.sunshinedaughters.it/miss/#sthash.52XcE468.dpuf

Miss Sunshine Daughters è un concorso di bellezza, nato per dare un’ opportunità a tutte le ragazze che vogliono entrare a far parte del mondo delle moda.
Tutte noi Sunshine Daughters abbiamo iniziato il nostro percorso in questo settore quandoeravamo ancora delle bambine, da qui è nata l’iniziativa di un concorso pulito e onesto in questo mondo dove spesso ci siamo trovate in situazioni più che altro deludenti rispetto nostra ingenua aspettativa iniziale.

Essendo “pioniere” in questo campo abbiamo voluto mettere a disposizione della vincitrice tutti gli strumenti necessari per avviare la sua carriera come modella.
Miss Sunshine Daughters verrà fotografata dai giovani talenti di 3endy (www.3endy.net), avrà a disposizione una MUA ( Make up artist) e noi Sunshine Daughters come stylist.
In seguito parteciperà a una sfilata con modelle professioniste organizzata dall’agenzia Arte e Moda di Massa che si prenderà cura della sua immagine.

– See more at: http://www.sunshinedaughters.it/miss/#sthash.52XcE468.dpuf

Miss Sunshine Daughters è un concorso di bellezza, nato per dare un’ opportunità a tutte le ragazze che vogliono entrare a far parte del mondo delle moda.
Tutte noi Sunshine Daughters abbiamo iniziato il nostro percorso in questo settore quandoeravamo ancora delle bambine, da qui è nata l’iniziativa di un concorso pulito e onesto in questo mondo dove spesso ci siamo trovate in situazioni più che altro deludenti rispetto nostra ingenua aspettativa iniziale.

Essendo “pioniere” in questo campo abbiamo voluto mettere a disposizione della vincitrice tutti gli strumenti necessari per avviare la sua carriera come modella.
Miss Sunshine Daughters verrà fotografata dai giovani talenti di 3endy (www.3endy.net), avrà a disposizione una MUA ( Make up artist) e noi Sunshine Daughters come stylist.
In seguito parteciperà a una sfilata con modelle professioniste organizzata dall’agenzia Arte e Moda di Massa che si prenderà cura della sua immagine.

– See more at: http://www.sunshinedaughters.it/miss/#sthash.52XcE468.dpuf

 

Diario di una Wags di serie B..Part VIII! SAN VALENTINO

iloveuQuante se ne dicono su questo San Valentino!
…di tutto di più: frasi, aforismi, battute, condividi questo, condividi quell’ altro, social network invasi da detti da diario della seconda media.
Ciò che penso io del San Valentino?
Non mi è mai piaciuto andare a cena fuori in questo giorno, è triste che debba andarci proprio perché è San Valentino, coi cuori appesi e vari oggetti kitsch nei ristoranti.
Vabbè sono stata un po’ esagerata, ci sono anche ristoranti di classe, però comunque sia in quel giorno saranno frequentati da coppiette, ognuna con la sua storia.
Una di queste ha litigato il giorno prima e si sono scannati, dicendosele di tutti i colori; un’ altra invece sta per andare a convivere e sono emozionati per questo passo; un’ altra ancora non lo sa ma entro poco non sarà più una coppia, perché lui ha tradito la sua fidanzata dopo 5 anni…e via dicendo.
Non mi voglio conformare a ciò, preferisco preparare una bella cenetta a casa e guardarmi un bel film sul divano con mio marito.
Tra le tante cavolatine che si dice per il 14 febbraio c’è anche quella “tanto se uno ama, ama ogni giorno”, si…è vero, ma sarebbe da ipocriti se si affermasse che non ci farebbe piacere ricevere un bel mazzo di fiori o una scatola di cioccolatini (per rimanere sull’ economico).
Il regalo più bello che potrei ricevere io?
Un biglietto.
Adoro aprire la busta rigida, estrarne quel pezzo di cartoncino ripiegato, con dentro il regalo più bello del mondo..le parole di chi ti ama.
Quelli coi fumetti tipo Garfield o cose del genere non mi piacciono per nulla, ma amo quelli un pò più originali e sofisticati.
Mi piace anche scriverli..vado a sceglierlo e ci metto ore, lo porto a casa e lo nascondo, poi quando Luis se ne va mi metto a scrivere (devo essere in bona eh!!! ..sennò non mi vengono fuori parole belle…..), dopodiché lo chiudo quasi sempre con la ceralacca e il timbro apposito, con la lettera M.
Questo San Valentino quindi come lo passo….?
A Terni (città il cui patrono, appunto, è San Valentino, quindi sarà tutto chiuso, vale a dire che ci sarà il deserto, perchè essendo venerdì tutti andranno via per il ponte, il che significa: tristezza totale); sola (dato che mio marito è in ritiro, visto che la serie B gioca il sabato); con un pacco di cose da studiare (Diritto Commerciale è alle porte); senza fiori, senza biglietti e con una montagna di cioccolatini da me comprati su cui strafogarmi tra un capitolo e l’altro.

Voi come passerete invece questa giornata?

Made in Italy

24146002-grunge-timbro-di-gomma-con-il-testo-autentico-fatto-in-italia-scritta-all-39-interno-del-francobolloSono tre semplici paroline inglesi, che tradotte alla lettera significano “fatto in Italia”.
L’ interpretazione dovrebbe andare oltre.
Il Made in Italy infatti è diventato un pregiatissimo biglietto da visita in tutto il mondo.
Nel corso degli anni i nostri prodotti hanno acquistato molta fama nel commercio mondiale, si parla di settore tessile, orafo, settore calzature, settore moda, ma anche alimentare, agroalimentare, cinematografico e via dicendo.
Se dovessi immaginarlo mi vengono in mente i grandi stilisti che disegnano i loro bozzetti, le sarte che cuciono abiti con massima cura, mi vengono in mente i calzolai che martellano le scarpe, orafi aretini che creano magnifici gioielli.
Se dovessi descriverlo in pochi concetti direi cura del dettaglio, unicità, gusto, durevolezza.
Il Made in Italy è come se fosse un vero e proprio brand che contraddistingue i nostri prodotti artigianali, industriali, enogastronomici nel mercato mondiale.


All’ estero hanno l’idea del Belpaese come il paese della moda, del buon vino e dell’ ottima cucina, del piccolo artigianato e dei grandi pittori.
Con la globalizzazione, le grandi catene in franchising, sembrava fosse diventato un prodotto di nicchia, quello Made in Italy.
E’ bello e piacevole allora, scoprire nuovi brand che iniziano autoproducendosi, giovani stilisti che mettono a frutto le loro idee originali.

La nostra Italia vanta di gradi maison da sempre, ha segnato la storia nel mondo della moda, crescendo con l’ evolversi socio-culturale, passando per la sensualità delle dive degli anni ’50 e le starlette dei giorni nostri.
Non dobbiamo mai dimenticare cosa sta a monte di tutto ciò, abbiamo un patrimonio estetico-ambientale ineguagliabile, strati e strati fatti di arte, storia e cultura, fonte di ispirazione per i nostri designer e stilisti.
Il Made in Italy è il quid pluris, quel valore aggiunto che un prodotto può avere, certificando un alto livello di qualità.
Nelle vie dello shopping di ogni metropoli si stagliano boutique dai nomi italiani: Versace, Gucci, Fendi, Dolce & Gabbana, Roberto Cavalli e tanti altri.
E’ un fatto che ci dovrebbe inorgoglire, che non dovremmo sottovalutare, ma rivalutare.

Vuoi un corpo da modella?! Leggi qui!

victoria
Ciao ragazze,
ogni volta che guardiamo una sfilata come quella di Victoria’s Secret, che sembra che ci vogliano dire “da maggio a settembre non uscite di casa voi comuni mortali”, ci vengono i sensi di colpa per tutta l’adipe accumultata durante i giorni invernali, le vacanze di Natale, i viaggi, il giorno del compleanno, per il compleanno dei genitori, per quello del fratello..insomma..strati adiposi accumulati per 365 giorni l’anno.
Ebbene potremmo avere anche noi qualche accorgimento.
Al cibo non si deve mai e poi mai rinunciare ovviamente.
Certo è che una persona con problemi alimentari deve affidarsi a specialisti nel settore, noi ci possiamo limitare solo a dare qualche piccolo consiglio per una pelle più bella, per un sorriso splendente e dei capelli da favola.
Perchè una donna è bella anche con qualche chilo in più se si cura, chi l’ha detto che il canone di bellezza debba per forza essere una modella di 48 kg per 178 cm!!!
tagliafortemodelle

  1. CELLULITE: 

    La crema più efficace vi diranno che è il classico somatoline in bustine, di cui hanno fatto anche il flacone. In effetti è anche catalogato come farmaco, usatelo solo se non avete problemi di tiroide, e comunque non ne abusate, dopo il ciclo di un mese stoppate la cura per un pò di tempo.
    somatoline_terapiaPotete usare, durante il mantenimento o come alternativa, le altre creme somatoline per esempio il SOMATOLINE SNELLENTE INTENSIVO NOTTE 38,60 euro.
    In 10 notti dovreste trovare l’ aspetto delle zone trattate cambiato.
    Da provare!
    somatoline-cosmetic-trattamento-snellente-intensivo-notte-10
    ps: non abusate con il caffè, ma se vi piace prendetene tre al giorno..aiuta ad accellerare il metabolismo.
    ps^: se il caffè non vi piace un’ottima alternativa è acqua tiepida col succo di un limone, questo concentrato bevuto al mattino ha lo stesso effetto benefico del caffè sul metabolismo e sulla “pimpantezza” !

  2. Palestra o valide alternative: 

    Se non avete il tempo per andare in palestra, non rinunciate a camminare.
    Specie se la vostra vita è sedentaria, uscite un po’ prima di casa per raggiungere i vostri luoghi e camminate a passo svelto e sostenuto, ciò contribuirà ad accellerare il metabolismo e a rassodare i muscoli degli arti inferiori!camminare

  3. Pelle nutrita e luminosa? 

    Ricordatevi sempre di fare uno scrub. A mio avviso uno dei migliori è quello di Alma K a base di sali del mar morto.
    alma k
    Potete fare anche uno scrub casalingo, una volta a settimana mescolando un cucchiaino di miele e uno di zucchero, bastano 5 minuti e sentirete subito la pelle idratata e pulita!

  4. Denti splendenti:

    Per i denti una volta ogni 10 giorni mescolate al vostro dentifricio di uso quotidiano un po’ di bicarbonato, ovviamente non esagerate perchè a lungo andare potrebbe rovinare lo smalto.
    Usate anche il filo interdentale per evitare la formazione del tartaro.
    Dopo aver mangiato o bevuto aspettate sempre 30 minuti prima di lavare i denti, altrimenti potreste rischiare di macchiare lo smalto ancora di più.
    Denti-più-bianchi
  5. Raperonzolo: 

    Le modelle, le star del cinema, della tv e della musica cambiano sempre acconciatura, ma i loro capelli sono sempre lucidi e forti?
    Sono extension! Diffidate da ciò che vedete.
    Per non rovinare il capello proprio, infatti, con colorazioni e decolorazioni, mettono extension provvisorie che usano per il film, lo show, la trasmissione o quant’altro si voglia del momento.Noi come li curiamo?
    Alcuni dei prodotti migliori in circolazione sono quelli di Nashi:
    http://www.nashiargan.it/it
    nashi-argan

Per avere altri consigli iscrivetevi alla nostra newsletter nello spazio “suscribe” nella barra laterale della home, oppure commentate qui sotto!

A presto!
M.E.

St. Valentine’s Day: Top Gift For Him

Avete letto il precedente articolo con i regali “per lei”?
Adesso passate a questo..i regali per lui:

1. se il tuo compagno è un festaiolo o lavora nel mondo della notte, il libro The Hungover Cookbook di Milton Crowford potrebbe fare al caso suo, è una sorta di guida di auto-aiuto per identificare la natura del doposbornia e c’è una selezione di trattamenti e ricette su misura per affrontarlo (11,10 euro):

2. Se è fissato con la pulizia delle scarpe, è perfetto il kit Gentlemen’s Hardwear di spazzole e lucidi per scarpe (20,77 euro):

3. E’ un patito di tatuaggi? “The tattoo colouring book”, ontiene una serie di tatuaggi, dagli stili più tradizionali alle composizioni più elaborate dal sapore contemporaneo, da…colorare a proprio piacimento e poi passare dal tatuatore. (13 euro):

4. Se indossa bracciali, scegline uno di Goti:
goti_men5. Un profumo che lascia la scia…Montale Black Aoud con note legnose, di rosa, patchouli…(100 euro):
Schermata 2014-02-11 a 14.26.346. Calzini caldi e alla moda da mettere un po’ morbidi,perfetti con uno scarponcino stile Officine Creative, Alto (30 euro circa):
AltoMilanoUomoAI37. Se è tecnologico e gli piace la musica: cuffie monster beats Dr.Dre (300euro circa):
d8. Un regalo anche per te.. Un cofanetto Smartbox da scegliere su: http://www.smartbox.com/it/ ce ne sono per tutti i gusti e per tutte le tasche!
Schermata 2014-02-11 a 14.44.03
9. Simpatici e di tendenza i papillon di Untitled del fashion designer e fotografo Federico Batelli che in alternativa propone cravatte:

10: per ultime..ma non per importanza, le cover di BeWow, vengono in coppia..una per te e una per lui ( http://www.bewowstore.com/ ):

ST. VALENTINE’S DAY: TOP GIFT FOR HER

Arrivi al 13 Febbraio e non sai mai cosa regalare alla tua compagna?
In questo post vi proporrò i regali al femminile, sia per chi ha un piccolo budget che per chi può permettersi di spendere qualcosa in più; nel prossimo post invece delle idee regalo per i vostri fidanzati e mariti!

1. Ha delle piccole frange, è nero e sensuale: completino intimo proposto da intimissimi (50 euro circa):
Lingerie-con-piccole-frange-Intimissimi-autunno-inverno-2013-20142. Ha tra le note alte la Violetta e il pepe rosa su una base di muschio bianco e vetiver: è il profumo ODIN 04 che andrà ad esaltare la femminilità della tua compagna (130 euro):
odinhttp://www.odinnewyork.com/search.asp?Mode=Product&Type=New&ProductID=1839 

3. Simpaticcima e a forma di cuore la crema mani di Asos Collection, Sweetheart (10,42 euro):
Schermata 2014-02-11 a 10.38.534. Simpatica anch’essa, ma molto più costosa invece, è la pochette a forma di labbra in plastica trasparente, color rosa di Lulu Guinness..molto pop ma anche chic – c’è anche in versione total black (340 euro):

5. Un gioiello che porti la luce in ogni sua giornata: Dogeared – Accomplish Magnificent Things – Collana con raggi di luce (69,45 euro) o in alternativa la collana Pearls of Love (52,78 euro):


6. A cuori panna sul marrone invece la borsa Burberry:
Schermata 2014-02-11 a 10.55.237. Che ne dite sennò di affidarsi a Dodo – Pomellato, sempre attuale la collezione 100% Amore creata per il San Valentino 2011, altrimenti la Love Collection dell’ anno in corso con i ciondoli che dicono “Sei il mio Re” e “Sei la mia Regina”:

8. Se invece è una maniaca della bellezza, cosa ne pensi di una scatola regalo con dei prodotti misti?
-Cipria Paul & Joe (35 euro)
cipria  -Burro cacao al mandarino con SPF 15 del marchio biologico Korres, disponibile in color pesca e in rosa (11,11 euro):


-sempre di Korres la maschera per capelli secchi e danneggiati alle mandorle e semi di lino (13,89 euro):
korres  – La Lozione Illuminante di Paul & Joe (33,34 euro):
illum  -Il porta rossetto (9,72 euro) con le ricariche (19 euro l’una) di Paul & Joe:

-Applique per unghie di House of Holland Nailed by Elegant Touch Confezione composta da 24 applique per unghie in 10 formati diverse, design con cuore spezzato e supporto autoadesivo sul retro (11,11 euro):
tip  – Lo spray solleva radici di ghd che offre protezione dal calore delle piastre e più volume alle radici in una formulazione leggere (17,99 euro):
spr  – Fard liquido da stendere come un acquerello di Daniel Sandler (21,53 euro):

9. Se le piace scrivere con carta e penna e non è ancora diventata schiava della tecnologia propongo il diario di ICONIC Seize the Day “Live for the moment” (25 euro):
diario10. Vi piace la t-shirt di T-SHEART? Fantastica idea no?
tshirtOgni maglietta ha un suo cuore, le trovate su: https://www.facebook.com/pages/T-sheart/101056573369730?fref=ts

11. Infine la cosa più importante: un bel biglietto, perchè anche il regalo più prezioso se non ha un biglietto con se’ diventa privo di valore e senso.. questo biglietto secondo me è l’ideale “Everyday I Love You” di Studio Sarah (5,49 euro):
bi

#POCHETTEDIVALE

Si cercano con questo hashtag le originali pochette di Valentina Genovesi.
Le abbiamo chiesto di descriversi e ci dice:
“E’ nato tutto per caso…vedendo una pochette su una rivista in una pubblicità ho provato a realizzarla da sola per avere qualcosa di mio. Una volta conclusa ho pubblicato la foto su instagram perché ero soddisfatta del risultato..ed è nato così!La bellezza di tutto sta che ogni ragazza che mi chiede una pochette è diversa, quindi diverse sono le esigenze e, a parte la stoffa, mi diverto a personalizzarle insieme a loro con le iniziali del nome in coordinato o in contrasto con la cerniera, con una stellina piuttosto che un cuore, un ancora o appunto semplicemente il colore della cerniera diverso da pochette a pochette. Il fatto poi di poter mettere le proprie cifre le rende uniche e personalissime. Il nome è essenzialmente il mio, su instagram mi chiamo vale_geno (Valentina Genovesi) e di lì “pochettedivale”: una cosa semplice, un hashtag da poter ricordare e che rimandasse subito al mio nome!Per quanto riguarda il mio lavoro sono nel controllo di gestione di una ditta, ho due lauree specialistiche in economia, una in strategia e governo, l’altra in management e controllo, quindi diciamo che il lavorare alle mie pochette è come costruire qualcosa di mio, magari un punto di partenza per qualcosa di più, anche se al momento il tempo scarseggia”.

A noi Sunshine Daughters le sue pochette ci hanno subito colpito per i colori e la semplicità della forma, comoda e capiente, adattabile per il mare, per un’uscita pomeridiana, ma anche in discoteca con le amiche.
Sono pochette versatili e simpatiche come la loro creatrice.

Questa è la sua pagina facebook: https://www.facebook.com/pages/Pochettedivale/198714460323762?fref=ts
Instagram: http://instagram.com/vale_geno
Mi raccomando SEGUITELA!
E se volete anche voi una delle sue magnifiche pochette scrivetele a: vale_geno@libero.it

Nel nostro prossimo shooting ovviamente le inseriremo, così vi proponiamo qualche outfit con queste creazioni di Valentina Genovesi!

Stay Tuned!

Regole pratiche per non fallire subito dopo il primo incontro.

Oggi come oggi c’ è chimica fra tutti, non più la chimica di sguardi, sorrisi e pensieri, ma quella prettamente fisica, che dopo un giorno non esiste più.
Se quindi tu ragazza vuoi durare più della vita di uno spermatozoo ti ritrovi costretta a seguire delle regole base.
Regola numero 1: se ti lascia il suo numero di cellulare tu non lo imparare assolutamente a memoria o sarai dannata.
Lascia che sia lui a prendere il tuo, fingendo di esserti dimenticata il telefono; non solo..quando ti manda il suo primo sms leggilo senza guardare i numerini sopra rischieresti di ricordartene anche solo un paio con i quali cercare di fare le miriadi di combinazioni esistentti per cercare di ricomporne  il numero per esteso; appena risposto al messaggio poi cancellalo subito la cronologia in modo da non essere tentata a scrivere una catena di sms.

Regola numero 2: lascialo cuocere nel suo brodo.
So che ti piace veramente ed è il tuo “amore-vero-a-prima-vista”, ma per piacere lascia che attenda e si faccia quesiti tra il suo sms e la tua risposta. Come si dice: “L’attesa del piacere è essa stessa piacere”.

Regola numero 3: Non essere una ragazza dal Si facile.
Se ti vuole far salire in casa sua nei primi tre o quattro appuntamenti non acconsentire.
Se ti vuole baciare dopo mezz’ora porgi la guancia, e se ci riprova porgi l’altra.
Non per forza devi tirare fuori la storiellina del “non bacio mai nessuno al primo appuntamento”, perchè ti crescerà il naso come Pinocchio, quindi cerca una scusa plausibile del tipo “oh guarda che sbadata mi è cascato il baccialetto in terra”.
Dì di si solo se ti propone una cena dal Bolognese in Piazza del Popolo o al San Lorenzo in Campo de’ Fiori.

Regola numero 4: Niente pressing.
Se avrai seguito bene la prima regola, non ci sarà il bisogno di questa, perchè ovviamente se non hai il suo numero non potrai chiamarlo o smessaggiarlo ogni cinque secondi.
Se invece ormai conosci il numero meglio di sua mamma evita di utilizzarlo.
Mettiti i guanti di lana e non te li togliere, il telefono touch screen in tal modo non farà una piega, nemmeno accenderà una piccola luce, non si sbloccherà, non potrà rispondere ai tuoi comandi! E mi raccomando che siano di lana e non con le dita tagliate.

Regola numero 5: Sii comprensiva.
La comprensione è tutto ciò che le altre prima di te non devono aver avuto evidentemente.
Di lui devi comprendere la cena settimanale con gli amici, gli orari di lavoro, la sua migliore amica, il torneo di play-statiom, il calcio, il calcetto e la giornata famiglia.
Bè certo.. solo i primi tre mesi circa.

Regola numero 6: Non fare la Moira Orfei della situazione.
Cerca di calibrare sempre gli outfit con il trucco e scegli bene sempre l’altezza del tacco in base al contesto dell’ appuntamento.
Rischierai altrimenti di non essere a tuo agio e di far vergognare anche lui.

Regola numero 7: Non fai parte degli alcolisti anonimi.
L’ alcool non solo toglie i freni inibitori, ma ti inibisce la lingua e la tua ars oratoria sarà pari a quella di un pesce rosso, solo, in un’ ampolla sferica (com’ è noto i pesci rossi se li metti nella bolla rincoglioniscono).
La ragazza che ha bevuto non è fine, non è femminile, rischia emerite figurette.
Un’ amica sborniosa fa ridere, l’ aspirante fidanzata fa pena.

Regola numero 8: I suoi amici sono, appunto, SUOI amici.
Non tuoi. Non potrai pretendere di trasformare uno di loro come tuo confidente, gli andrà sempre e comunque a ridire tutto e se non lo farà..stai attenta che te la vuole tentare anche lui.

Regola numero 9: Se fa il desaparecido lascia che desaparezca.
Non sono giochini, l’ 89% degli uomini, se scompaiono non è per attrarti di più, ma semplicemente perchè non piaci loro. Quindi chiudi questa porta in attesa del fatidico portone spalancato per te.

Regola numero 10: Sii te stessa.
Non scimmiottare alcun altro tipo di donna che non sia te.
Se ti piace e lo vuoi conquistare e vuoi che il vostro amore sia per sempre, prima o poi, se fingi, se ne accorgerà.
Magari si innamorerà di te per ciò che imiti di essere e la vera te non gli piacerà e ti pianterà.
Non vuoi questo no?

Ce ne sarebbero tante altre di regole, ma cambiano in base alla persona e al rapportp.
Queste dieci regole mi sembrano essere quelle più comuni e più utili.