Archivio mensile:marzo 2013

Photoshow Milano 2013

La 14a edizione della rassegna di Fotografia e Immagine Digitale torna a Milano con tanti nuovi progetti e nuove idee per rilanciare il settore.
Il Photoshow è una manifestazione che si svolge alternativamente un anno a Roma e uno a Milano, durante la quale vengono presentate le ultime tendenze in fatto di prodotti, programmi formativi per supportare gli operatori, gli eventi e i contest per gli appassionati.

Essendo la fiera della fotografia, essa si occupa di tutto quello che riguarda l’immagine in generale, dall’ attrezzatura (fotocamere, obiettivi, luci) alla cultura e informazione, alla stampa fotografica ecc.
Le diverse marche, nei loro stand, allestiscono dei veri e propri set fotografici in modo da dare libero sfogo alla creatività dei fotografi partecipanti (professionisti e non).

Dal 22 al 25 marzo, i padiglioni di FieraMilanoCity hanno ospitato oltre 300 espositori, che hanno proposto attrezzature e materiali video, fotolaboratori, minilab, album, cornici. Un appuntamento immancabile per fotoamatori, curiosi e professionisti desiderosi di conoscere le ultime novità dal mondo dell’immagine digitale.
Un excursus completo sul “mondo Fotografia” che si espande anche fuori dagli spazi della Fiera con il circuito di mostre di Photofestival 2013.

Grazie a Paolo Darcoli, musicista e fotografo che svolge la sua attività a Vicenza e nel Veneto che ha fornito alle Sunshine Daughters in esclusiva le foto scattate alla fiera.

LuisaViaRoma

luisaviaromaLuisaviaroma non è solo un negozio è molto di più.
E’ il top per una cliente dall’ altra parte del mondo, come per quella fiorentina; è il top per una fashion blogger, come per una modella!
«Il web ha cambiato tutto: nel 2008 fatturavamo 10 milioni di euro, lo scorso anno abbiamo chiuso a 50 e nel 2012 vorremmo addirittura arrivare a 100. Anche se non dimentico che la storia di LuisaViaRoma è quella di un’insegna sulla strada, oggi il 90 per cento circa del nostro fatturato dipende dall’e-commerce: una scommessa a cui mi sono dedicato a tempo pieno ormai quattro anni fa, una sfida vinta» così disse Andrea Pancolesi presentando le collezioni del 2013.
LuisaViaRoma, che porta il nome della sua figlia maggiore e di sua nonna, nel 1999 iniziò con l’ e-commerce, quale servizio aggiuntivo per i clienti abituali della boutique e come mezzo per mantenere i contatti con quelli stranieri, che magari passavano da Firenze una volta all’ anno.
Adesso quasi la metà dei dipendenti di LuisaViaRoma curano tutto ciò che riguarda il mondo del web.
Il mercato dello store è vasto, occupato principalmente dagli Usa, seguiti da Germania, Gran Bretagna, Italia, Hong Kong e Sud Corea.
LuisaViaRoma ha sempre quel quid in più, ha un suo DNA, non è la copia di altri negozi o di altri store online, chi si rivolge a questa boutique sa che può trovare qualcosa di unico e ricercato.

Emilio Cavallini

Emilio_CavalliniVi ricordate il mio post sulla minigonna, la cui ideatrice fu Mary Quant?
Ebbene il nostro Emilio Cavallini, italiano doc, nato nel fiorentino a San Miniato, la conobbe nella Swinging London nel 1967 e da lì nacque la sua passione nel vestire le gambe con le sue fantasie originali: colorate, a righe, a pallini, animalier, geometriche e chi più ne ha più ne metta!
Nel ’70 apre a San Miniato un’ azienda propria e collabora, oltre che con Mary Quant, con Dior, Balenciaga, Gucci, Alexander McQueen, Roberta Di Camerino.
Poi negli anni ’80 esce la sua prima linea di sola calzetteria, riscuotendo molto successo, tanto che inizia a disegnare scarpe e abbigliamento innovativo per uomo e donna.
Dopo un’ iniziale distribuzione, si aprono anche le boutique monomarca a Firenze, Milano, Roma, Parigi, Tokio, Londra, Hong Kong, Dusseldorf.
Inizia con le sue collezioni senza cuciture (seamless) e con il collant che copre tutto il corpo.
Stilnovo distribuisce il marchio in tutto il mondo.
Le sue creazioni sono sempre state all’ avanguardia e lo sono tutt’ oggi, come anche le sue installazioni d’ arte che racchiudono la conoscenza della matematica e l’ immagliazione del tessuto.

Noi Sunshine Daughters abbiamo avuto l’ onore di ricevere dalla ditta, per le nostre gambe, quattro modelli di collant della collezione autunno/inverno 2012/2013.
A seguire le foto del nostro shooting a cura di Franco Forci ( http://www.francoforci.it/ )
_FFF6020-Edit

Mezzo secolo di minigonne!

queenie_mary_quant_caschettoSono passati esattamente 50 anni da quando Mary Quant inventò, nel marzo del ’63, la minigonna (anche se sull’ origine dell’ indumento si è dibattuto).
La mini-skirt è stata uno dei simboli della Swinging London, che portò ad un cambiamento nel Regno Unito.
Negli anni ’60 le ragazze portavano dentro di loro la rivoluzione e …via qualche centimetro di stoffa  per sentirsi più libere!
20130312_minigonna
Tutta Europa e il mondo seguivano i Beatles e le mode di Carnaby Street; poi la Quant era già dalla fine degli anni ’50 che proponeva abiti sempre più corti, fino a sfatare il tabù delle gambe scoperte ed ecco la gonna ispirata alla macchina MINI, dalle dimensioni ridotte e dal design innovativo.
Questo capo fu consacrato e immortalato da Vogue, che scelse come modella la top di allora: Twiggy.

Da allora viene reintrodotta nelle mode di ogni anno, con ogni stoffa, colore e forma.
Un MustHave del vostro guardaroba!

Cartoline greche

3bbf31b94e5ba8b3cd8eacc9c4e6e9c3Geia sas!
Vale a dire “salve”.
Se c’ è una cosa che amo nel viaggiare è imparare le cose del posto che visito, mangiare ciò che c’ è di tipico e spiccicare qualcosa nella lingua locale.
La Grecia è un posto che ho schivato per tanto tempo, più che altro perchè la massa va lì per sballarsi, per far serate, per andare nelle spiagge a bere e ballare.
A Firenze poi ho conosciuto tantissimi greci, tra cui le mie grandi amiche Irini, Evita e Rania.
Per merito loro ho potuto scoprire una bellissima ed eterna Atene, tantissime calette e le spiagge paradisiache di Creta, Evia, Kalamata, isolette magiche come Chrissi e Skiathos, mi hanno portato a battesimi ortodossi, ristoranti dove ballano il sirtaki e baracchini dove mangiare pitagyros a tutte le ore.


Ho girato tanto, per periodi abbastanza lunghi, ma non tanto quanto occorrerebbe per godersela al 100%.
Ogni volta che ho lasciato quei posti mi è rimasto l’ amaro in bocca e la voglia di tornare.
Quei ristorantini con i tavoli di legno dipinto di azzurro o di bianco, con le lanterne a far luce, il rumore del mare di sottofondo e le risate degli amici.

La gente del posto è ben contenta di accogliere i turisti e agli italiani non mancano mai di dire: “una razza, una faccia”. Effettivamente la Grecia ha una tipologia di paesaggio simile a quello dell’ Italia meridionale, come anche il carattere e il modo di fare delle persone.

I greci sempre ti apriranno le porte della loro casa e ti faranno sentire parte della loro famiglia, anche con chi non potrà dare nulla in cambio.
Dal canto mio non posso che ringraziare i miei amici e loro famiglie che mi hanno accolto benissimo e mi hanno fatto vivere il paese dal loro punto di vista.
Sono stata ospite di una radio di Creta per racconatare il mio lavoro di modella e organizzatrice di eventi e mi sono molto divertita!
Ho vissuto i loro riti e seguito le loro abitudini, ho fatto mille foto, le ho guardate e riguardate.. perchè quei posti ti si imprimono nella mente e fanno sì che ben presto tu torni a calpestare quel suolo!

YELLOW!

Qual’ e il colore che fa molto Sunshine???
Usciamo dal grigio di queste ultime (speriamo) giornate invernali e tuffiamoci nelle soleggiate collezioni primavera – estate 2013, dove il colore must è il GIALLO!
Giallo fluo, giallo pastello, giallo ocra, giallo limone…purchè sia giallo.
Già dai red carpet avrete notato questa predominanza.
dai red carpet(nella foto: Cameron Diaz in un abito Gucci, Julianne Moore, January Jones in un abito Atelier Versace, Marion Coitillard in un Christian Dior Haute Couture)

Possiamo trovare tutto dall’ intimo all’ anello, dalla borsa alla t-shirt.

Vi mostrerò alcuni pezzi da me selezionati, spero siano di vostro gradimento!

giallotoywatchOrologio Toy watch (195 euro)

Miley-Cyrus-Celine-yellow-citron-Mini-Luggage-Bag-Banner-700x350Mini Luggage Bag di Celine – qui indossata da Miley Cyrus ( 1800 euro circa )

sandalo zanotti1Sandalo Giuseppe Zanotti Design, dettaglio tacco giallo (600 euro circa)

msgmMaglia MSGM (150 euro circa)

Schermata 2013-03-13 a 15.56.03Mini shorts Dimitris Zoz Denim (contattate: http://www.dimitriszoz.com/eboutique/ )

zeppaatoslombardiniZeppa Atos Lombardini

zoz longJeans denim giallo strappato, Dimitris Zoz ( http://www.dimitriszoz.com/eboutique/ )
monclerMoncler giallo fluo e fiori, (500 euro circa)

h&mAbitino H&M (29,95 euro)

Schermata 2013-03-13 a 16.38.22Borsa con tracolla H&M (19,95 euro)

Schermata 2013-03-13 a 16.39.51vestito Zara (49,95)

Schermata 2013-03-13 a 16.41.26pantalone Zara (39,95 euro)

Schermata 2013-03-13 a 16.42.53giacca doppio petto Zara (99,95 euro)

orecchiniOrecchini ASOS (7,79 euro)

smaltiTocco finale con le unghie colorate e molto molto estive…tante sfumature, tante marche.. da ogni prezzo!!!

Freaky Fryday ®

L’ idea nasce da un gruppo di ragazzi, sognatori, amanti del denim e delle donne, tra le mura di un appartamento nell’ upper east side di New York, poi per vicissitudini della vita ricade a Firenze tra le mani di Dimitris Zoz.
La fa sua e ne cura la produzione nel rigore del made in Italy.
I capi Freaky Fryday sono versatili e grintosi e ti accompagnano dalle prime ore della mattina.. fino alla notte!!!

http://www.freakyfrydaybrand.com/

Ecco l’erede della “Enzo”: “LaFerrari”

Si chiamera’ ‘LaFerrari’ la nuova iconica vettura del Cavallino Rampante considerata l’erede della ‘Enzo’.

Ferrari

Lo ha svelato al Salone di Ginevra il presidente Luca Cordero di Montezemolo, dove il nuovo bolide esclusivo ha fatto il suo debutto mondiale.
La nuova serie speciale è la prima ibrida nella storia della Ferrari ed è prodotta in soli 499 esemplari (anche se sono già state ricevute più del doppio delle richieste!).
Montezemolo afferma che il nome “LaFerrari” è stato scelto perché rappresenta l’espressione massima delle eccellenze della loro azienda: l’innovazione tecnologica, le prestazioni, lo stile avveniristico, le emozioni di guida che sa trasmettere. Questa vettura straordinaria è destinata soprattutto ai collezionisti e rappresenta le migliori capacità progettuali di tutta l’ azienda, incluse quelle acquisite in Formula 1, un patrimonio di conoscenza unico al mondo.
La tecnologia ibrida utilizzata (HY-KERS) permette di avere performance da primato col minimo consumo. L’accelerazione da 0-100 km/h in meno di 3 secondi e una da 0-200 Km/h in meno di 7 secondi, infatti, ne fanno la vettura stradale piu’ veloce della storia della Casa di Maranello, pur emettendo solo 330 gr/km di CO2.
L’impostazione degli interni è fortemente ispirata a quella di una Formula 1: il sedile è fisso ed è conformato sulla figura del guidatore che puo’ invece regolare la pedaliera e il volante per la miglior posizione di guida. Questo è stato studiato seguendo le indicazioni fornite da Fernando Alonso e Felipe Massa, che hanno partecipato attivamente a tutto il processo di sviluppo.
Il telaio segue le stesse metodologie di progettazione impiegate in Formula 1 ed e’ realizzato nelle stesse aree produttive. Cio’ ha permesso di ottimizzare il design, integrando le diverse funzioni per ottenere la migliore rigidita’ torsionale e flessionale possibile e contenere allo stesso tempo i pesi.
Lo stile de “LaFerrari” è avveniristico ma allo stesso tempo legato alla tradizione del Marchio.
Un elemento evidente è il profilo, con il muso fendente e un cofano anteriore molto basso che mette in risalto i parafanghi muscolosi, una chiara citazione delle Ferrari Sport Prototipo di fine anni ’60. Gli elementi di carrozzeria sono di chiara ispirazione F1 e il volante ha un nuovo disegno con i comandi integrati e le leve cambio fissate al piantone in modo da essere facilmente raggiungibili in tutte le condizioni di guida.
Secondo me questa vettura è veramente bellissima e all’avanguardia, mi piacerebbe molto poterla provare.
Chi saranno i 499 fortunati? 😉

MFW…

…vale a dire: Milan Fashion Week.
Lo scorso martedì si è conclusa la settimana della moda Milanese e per noi il fotografo Federico Marsiglia ha immortalato divi della moda e non, nei loro outfit più stravaganti, più modaioli e poco concilianti con la neve e il gelo del nord, ma tanto tantissimo cool!
Proprio come ci piace a noi..STREET STYLE..
..godetevi le immagini e prendete spunto!

www.federicomarsiglia.com

SUNSHINE DAUGHTERS WEAR PHIL GREBB

philChi è Phil Grebb?
E’ un volto cartoonizzato dello steriotipo del ragazzo con occhiali a goccia e borsalino.
Nasce nel 2009 con Luca Lari.
E’ un brand fresco, volto a ironizzare sulla vita con le “battute” dei ragazzi.
Personalizza ogni capo con cura ed è rigorosamente made in Italy!
Chi non riconoscerebbe tra mille t-shirt il suo stile?!
Si sta facendo largo in Italia con i suoi motti a caratteri cubitali..
..quindi diamo il benvenuto a Phil Grebb, nonchè a Luca Lari, nel nostro blog e lo ringraziamo per averci scelto come modelle!